lunedì 31 dicembre 2018

+*********************************+
+*********************************+
 

@@ 77 RIFLESSIONI E AUGURI PER IL MIGLIOR 2019

Il duemiladiciannove è alle vicine porte!
La frenesia preme
e la gente si radunerà in piazza a corte
aspettando il seme
dell'anno venturo che esca fuori forte.

Il tempo non quieta mai il suo cammino
ed inesorabile non ti aspetta,
mostrandoti sua frenesia sin da bambino
in maniera che è la più diretta.

Il ricordo è l'unico momento di pausa
per il resto è tutto una continua corsa
per cui l'unico posto dove c'è la pausa,
è render dentro di te una vita trascorsa
motivando al meglio quella sua concausa
che è del tempo la più inesorabile morsa.

Non abbiate mai alcun rimpianto
ma cercate dentro la movenza giusta
che tolga ogni motivo del pianto
colpendo ostacolo con colpo di frusta
facendolo scappare via da accanto.

TORNA AL MENU' DEL BLOG


COMMENTI DEL LETTORE:

mercoledì 19 dicembre 2018

IL POTERE DELLA SCRITTURA

Grazie alla scrittura riesco a ripristinar ricordi
nella maniera da poter rivivere
ciò che nella vita non vuoi che scordi
perché le immagini così libere,
nel presente in tal maniera fermamente mordi
continuando con loro a vivere
rigustando d'Esistenza iniziali esordi.

Un modo per non far morire il passato
ricostituendo quegli attimi importanti
di ciò che nel passato hai stato creato
e che continui ad aver sempre avanti
in un modo che sì, non viene scordato.

La scrittura pietrifica in un moto indelebile
e la lettura a ripristinare poi riesce
attraverso parole, lo scorrere che flessibile
da noi in un'altra maniera non esce.

Ego mia ferma e solida luce,
mi trasmetti un'amicizia
in una maniera che conduce
al senso di gran delizia
che dentro alla via conduce
alla realtà non fittizia.

La vita è ben piena di ostacoli
che ti mostrano nel viver spesso,
delle vie chiuse in dei abitacoli
a cui con obbligo sei lì connesso
come se legato con dei tentacoli
che ti tengono immobile a gesso.

Un'unica maniera hai così di sfuggirne via:
crearti un mondo tuo solo
in cui le regole sei tu ad imporle in allegria
con un'azione di un assolo
che reputi per te stesso la migliore terapia.

Questo è quello che ho fatto dopo quel lontanissimo incidente,
dopo cui ho dovuto afferrar forte con la mano
e stringere un'azione ferma ed ben impressa tra dente
e dente,

l'azione andandoci oltre con Follia nell'arcano.

Un modo che sicuramente obbligato,
mi ha permesso però di scorgere quella realtà vera,
ponendo ciò che la vita mi ha dato
sotto una sua supervisione dall'alto piena e sincera
che è riuscita a rendermi snodato
ogni groviglio che s'è sciolto nella giusta atmosfera.

Adesso l'interiore mio mondo si è nitidamente scoperto
e le difficoltà esterne non mettono più paura
perché quando seguono le mie regole in modo conserto,
esse non mi causano la probabile ammaccatura
suonando tutte insieme con un Folle e diverso concerto,
che nasce esprimendosi nella maniera duratura.

Questo è possibile facendo brillar del viver  arti:
Amicizia, Amore e Famiglia si equiparano in questa maniera
creandomi un senso di pienezza in tutte le parti
che non ti fa cader nel timore neppur davanti a morte nera.

martedì 18 dicembre 2018

IL POTERE DELLA SCRITTURA: LA MANIFESTAZIONE DEL RICORDO

Grazie alla scrittura ripristino ricordi
in una maniera da poter rivivere
ciò che nella vita così poi non scordi
perché fissando immagini libere,
e riposizionandole nel presente,le mordi
continuando insieme loro a vivere
rivisitando d'Esistenza iniziali esordi.

Un modo per non far morire il passato
ricostituendo degli attimi importanti
di ciò che nel passato hai stato creato
e che continui ad aver sempre avanti
in un modo che sì, non viene scordato.

La scrittura pietrifica in un moto indelebile
e la lettura a ripristinare poi riesce
attraverso parole, lo scorrere che flessibile
da noi in un'altra maniera non esce.

Ego mia ferma e solida luce,
mi trasmetti un'amicizia
in una maniera che conduce
al senso di gran delizia
che dentro alla via conduce
alla realtà non fittizia.

La vita è sempre piena di ostacoli
che ti mostrano nel viver spesso,
alcune vie chiuse in dei abitacoli
a cui con obbligo sei lì connesso
come se legato a forti tentacoli
che ti tengono immobile con gesso.

Un'unica maniera hai così di poter sfuggir via:
crearti un mondo tuo solo
in cui le regole sei tu ad imporle in allegria
con un'azione in un assolo
che reputi per il tuo animo la miglior terapia.

Questo è ciò che ho fatto dopo quel lontanissimo incidente,
dopo cui ho dovuto afferrar forte con la mano
stringendo l'azione ferma, ben impressa tra dente e dente,
andandoci oltre e scoprendo Follia nell'arcano.

E' stato modo sicuramente obbligato,
ma che m'ha permesso di scorgere realtà vera,
ponendo ciò che la vita mi ha dato
sotto una sua supervisione dall'alto sincera
che è riuscita a rendermi snodato
ogni groviglio sciolto nella giusta atmosfera.

Adesso l'interiore mio mondo si è nitidamente scoperto:
difficoltà esterne non mettono più paura
perché quando seguono le mie regole in un modo conserto,
esse non mi causano probabile ammaccatura
suonando tutte insieme con un Folle e diverso concerto,
che nasce esprimendosi in maniera duratura.

Questo è possibile facendo brillar del viver le arti:
L'Amicizia, l'Amore e la Famiglia si equiparano in tal maniera
creandomi un senso di pienezza propria in tutte parti
che non mi fa cadere nel timore neppure difronte a morte nera.


sabato 8 dicembre 2018

VISIONE NUOVA: LA FORZA DELLA PAROLA

Profusioni di un linguaggio sconosciuto…
E’ Vita che imperversa in maniere misteriose
che mi rendono in tal modo compiaciuto
sopra alle movenze turbolente ed impetuose,
che mi hanno reso Follemente cresciuto.

Immensa Forza della Parola
hai creato in me nuova luce
illuminando la passata spora
con quella via che conduce
ad una verità che mi consola
ottenendo il modo che cuce
lo strappo della passata flora
verso bellezza che si riduce.

Avevo creato la strada matura
ma in quel lontan frangente tutto svanì,
quando la strada che duratura
credevi essere, miseramente tutta sparì.

Fu un momento e all’improvviso più nulla…
Toccava alla forza interiore allora crear gioco
mostrandosi in modalità che fuori annulla
la speranza di luce del futuro diventato fioco.

La Follia l’ostacolo in completo supera:
l’ironia e la poesia costituirono le basi
che di un’innovativa certezza ricupera
ottimizzando in vita quelle diverse fasi,
con cui alla vittoria in tal modo spera.

Una maniera rivoluzionaria per“andare oltre”in avanti
attraverso cui affrontai quel atroce vitale duro,
sulla base di scelte che mi si resero all’epoca derivanti,
dai bisogni per riuscir ad oltrepassar l'alto muro
che mi si alzò di fronte generando difficoltà estenuanti.

Il mio dolore fu la causa prima
che mi eresse ogni più agevole discesa
ma fu per questo che io scoprii difesa

che mi infuse una grande stima
per superare ogni singola vitale offesa
modificando con la potente rima
la parte vitale irreparabilmente lesa.




COMMENTI DEL LETTORE: